Oratorio estivo a settembre

Da lunedì 2 a venerdì 6 Settembre

TUTTI A PASSIRANA

 

 

Bella storia! è l’esclamazione di stupore che troviamo facilmente sulla bocca dei nostri ragazzi quando la vita ci spiazza per la sua imprevedibile bellezza. In oratorio guardiamo tutto con gli occhi del Signore Gesù: è lo sguardo dello stupore, sensibile alla bellezza, anche quella nascosta. Ogni oratorio custodisce una storia, magari lunga decenni. Ma l’oratorio non è soltanto il luogo della memoria, dove si conserva una storia. In ogni oratorio si scrive la storia. Una bella storia! La tua, la mia. La storia di migliaia di ragazzi, di animatori, di educatori. La storia bella della passione educativa, disseminata nelle nostre parrocchie.

La bella storia è ancora da scrivere. Ogni estate l’oratorio diventa una pagina nuova della vita di ciascuno di noi! In questo oratorio estivo scriviamo una pagina della nostra vita!

Questa storia non è mai un monologo. È sempre un racconto che compone insieme storie diverse. Sono gli amici che incontreremo nel corso di queste settimane, che ci accompagneranno alla scoperta dei nostri talenti personali. Scrivono la storia con noi tutti i ragazzi degli oratori. Scrivono la storia gli animatori e gli educatori. I don, le consacrate, i genitori e amici. Tutti possiamo lasciare un segno bello! Ma certo: questa pagina nuova e bella della storia della nostra vita, la scriviamo con Gesù. La fantasia dello Spirito Santo ci saprà ispirare, ci renderà creativi, aperti, entusiasti.

«Bella storia!» è lo slogan dell’Oratorio estivo 2019, un’esclamazione di gioia e di stupore che dice quanto possa essere bella la vita se vissuta dentro il progetto di Dio e nell’incontro con Lui. Ai ragazzi chiederemo di “starci” dentro una vita che viene accolta come un dono di Dio, ricca di quel “talento” che ci viene affidato per la nostra felicità e perché sia speso per il bene di tutti.

Il sottotitolo «Io sarò con te» dà il senso alla proposta della prossima estate in oratorio. La fiducia e la rassicurazione di essere al cospetto di Dio, per tutti i nostri giorni, ci fanno spiccare il volo. La nostra vita diventa bella perché si alimenta dell’incontro con il Signore e trova in esso la sua direzione. Una storia tutta da scrivere in cui contano le nostre scelte e la nostra responsabilità e nella quale ci viene chiesto di fare la nostra parte, dentro una “storia” più grande che coinvolge tutti, in cui ciascuno di noi è “protagonista”, con le sue doti e le sue qualità, da sviluppare e non tenere per sé.