Venerdì 20 Aprile 2018
Text Size

Messaggio del santo padre Francesco per la XXVI giornata mondiale del malato 2018

Mater Ecclesiae: «"Ecco tuo figlio ... Ecco tua madre".  E da quell'ora il discepolo l'accolse con sé ...» (Gv 19, 26-27)

Cari fratelli e sorelle,

il servizio della Chiesa ai malati e a coloro che se ne prendono cura deve continuare con sempre rinnovato vigore, in fedeltà al mandato del Signore e seguendo l’esempio molto eloquente del suo Fondatore e Maestro. 

Quest’anno il tema della Giornata del malato ci è dato dalle parole che Gesù, innalzato sulla croce, rivolge a sua madre Maria e a Giovanni: «“Ecco tuo figlio ... Ecco tua madre”. E da quell’ora il discepolo l’accolse con sé» (Gv 19,26-27).

1. Queste parole del Signore illuminano profondamente il mistero della Croce. Essa non rappresenta una tragedia senza speranza, ma il luogo in cui Gesù mostra la sua gloria, e lascia le sue estreme volontà d’amore, che diventano regole costitutive della comunità cristiana e della vita di ogni discepolo.

Leggi tutto...

0
0
0
s2sdefault

Giornata Diocesana Caritas Giornata Mondiale dei poveri

2017

NON LASCIAMOCI RUBARE LA SPERANZA! (EG 86)

Coraggio, sono io, non abbiate paura! (Mt 14,27)

Messaggio dell'Arcivescovo

 

 Fratelli e sorelle,

al Signore, crocifisso e risorto, è stato dato ogni potere in cielo e in terra. Della sua gloria è piena la terra: della sua gloria, cioè del suo amore che rende capaci di amare. Questo è il potere del risorto, questa la sua regalità. Con questo sguardo di fede siamo chiamati a visitare le povertà e a custodire la speranza in questa festa liturgica di Cristo Re, Giornata Diocesana della Caritas che quest'anno è anche l'occasione, per la Diocesi di Milano, per vivere la prima Giornata Mondiale dei Poveri.

Desidero dichiarare il mio immenso debito di gratitudine. Grazie a coloro che ogni giorno dedicano tempo e passione perché chi è in difficoltà si senta accolto, stimato, aiutato: amato insomma. Grazie a tutte le comunità della diocesi che, evitando troppo facili deleghe, condividono uno sguardo evangelico e una operosa sollecitudine per i poveri, per gli afflitti, per chi vive senza speranza. Grazie per tutti gli operatori Caritas che con semplicità e tenacia si fanno carico di diffondere con opere e pensieri la fiduciosa persuasione che il futuro del mondo si costruisce nell'impresa condivisa di prendersi cura gli uni degli altri, con particolare attenzione ai poveri.

Leggi tutto...

0
0
0
s2sdefault

Altri articoli...

  1. Sconfinati
  2. Caritas