Mercoledì 13 Dicembre 2017
Text Size

Epifania del Signore

scolaepi17Omelia dell’Arcivescovo

1. Uomini assetati d’infinito

«Dov’è colui che è nato, il re dei Giudei? Abbiamo visto spuntare la stella e siamo venuti per adorarlo» (Vangelo, Mt 2,2). Dei Magi il Santo Vangelo non ci dice né il nome, né il numero, nemmeno il paese d’origine. Ci dice soltanto dove vanno: vanno in cerca del Re dell’universo per adorarlo. Essi sono un piccolo drappello di uomini assetati d’infinito. Al loro comparire essi meravigliano, fino all’irritazione, l’umanità che attraversano. Camminano tra uomini stanchi, che hanno soffocato la loro attesa nella smania di conservare il loro potere (Erode) o il loro sapere – anche su Dio – (i capi dei sacerdoti e gli scribi), e sono considerati dei folli, come ha genialmente colto Eliot nella sua poesia Il viaggio dei Magi: «Preferimmo alla fine viaggiare di notte, dormendo a tratti, con le voci che cantavano agli orecchi, dicendo che questo era tutto follia».

Invece la loro è la posizione più ragionevole.

Leggi tutto...

0
0
0
s2sdefault

«Dopo la Sua venuta appaiono i fiori» Gli auguri dell’Arcivescovo card. Angelo Scola

bucaneve«E il Verbo si fece carne e venne ad abitare in mezzo a noi; e noi abbiamo contemplato la sua gloria». Anche quest’anno le parole del prologo del Vangelo di Giovanni risuonano nelle nostre chiese come il grande annuncio del Santo Natale del Signore: Il Verbo è venuto tra noi e rimane con noi. E noi contempliamo la Sua gloria. La gloria, la luce che illumina questa notte santa è la Sua umanità.

Davanti a un simile annuncio, anche ciascuno di noi - come fu per i pastori, per i Magi, per Erode e i saggi... - è chiamato a prendere la grande decisione della sua esistenza: accogliere o rifiutare Colui che è tutto e che viene per donarsi alla nostra piccolezza. Questo è infatti il significato del suo nome, il Salvatore: assumere la nostra carne a un tempo grande e fragile, continuamente minacciata dal male e dalla morte, in tutti i suoi anticipi, e offrirle la possibilità di entrare nella vita definitiva.

Leggi tutto...

0
0
0
s2sdefault