Mercoledì 13 Dicembre 2017
Text Size

Don Angelo cambia casa

donangeloDa giovedì 5 ottobre don Angelo Grondona non abita più nella casa parrocchiale di Passirana

Le sue condizioni di salute e l’età non più giovanissima hanno reso non più opportuno che continuasse a vivere da solo, come stava accadendo in questi ultimi nove anni. I responsabili del clero anziano, in accordo con don Angelo e i suoi parenti, hanno individuato la struttura per anziani “sen. Perini” di Rho come la prossima residenza di don Angelo. Questa soluzione garantisce a don Angelo la giusta assistenza e, nello stesso tempo, non lo allontana da Rho e da Passirana. Condivide la giornata con altri preti lì residenti continuando a svolgere il suo ministero sacerdotale.

Don Angelo cambia casa ma non destinazione. Continuerà a frequentare la parrocchia di Passirana e a celebrare la Messa in alcuni giorni della settimana. Cambia il suo indirizzo ma non il rapporto che ci lega a lui. Per chi volesse andare a trovarlo (ne sarebbe felice) la sua camera è al piano rialzato (A1)

0
0
0
s2sdefault

Il parroco ci scrive

donnicola

«Io vi battezzo nell’acqua per la conversione; ma colui che viene dopo di me è più forte di me e io non sono degno di portagli i sandali; egli vi battezzerà in Spirito Santo e fuoco».

  (Mt 3,11)

Giovanni Battista, colui che prepara la via del Signore, immerge nelle acque del Giordano chi si riconosce peccatore. Perché il problema è di cambiare mentalità, convertirsi dall’ingiustizia alla giustizia, dall’egoismo all’accoglienza, dal proprio tornaconto all’apertura del cuore perché lo Spirito Santo possa mettere radici e operare il cambiamento delle coscienze. Colpisce il coraggio di Giovanni consapevole di un compito 0rande da realizzare con prontezza e senza distrazioni: “Il regno di Dio è vicino”. Senza peli sulla lingua e senza falsi rispetti umani: non si può rimanere quelli di prima! C’è bisogno di capovolgere i propri criteri, le proprie piccole logiche, per aprirsi a credere che davvero il Signore è qui ed è pronto a cambiare le cose nella misura in cui ci fidiamo di Lui. Farà giustizia con il ventilabro, ma il suo amore di Padre è pronto a fare “nuove” tutte le cose, a trasformare cuori di pietra in cuori di carne, sensibili e palpitanti.

 

0
0
0
s2sdefault